A marzo 2016 ha preso avvio il servizio di Accoglienza per Richiedenti Protezione Internazionale del Piccolo Principe, presso un appartamento in locazione nel Comune di Valvasone-Arzene, ospitando un gruppo di 6 ragazzi pakistani provenienti dal centro di prima accoglienza Casa della Fanciulla di Pordenone. Questo primo nucleo di ospiti concretizza la richiesta prefettizia di realizzare in Provincia di Pordenone una rete di ospitalità diffusa in tutti i Comuni. Dopo una prima disponibilità data nel 2015 a supporto della cooperativa Nuovi Vicini nella gestione della struttura di prima accoglienza di Pordenone, abbiamo sentito l’esigenza di dare come cooperativa un nostro piccolo contributo alla gestione di un’emergenza che sta interessando tutto il territorio nazionale, valorizzando ancor di più lo “stile Piccolo Principe”, in cui la dignità della persona è al centro di ogni azione e la collaborazione con la rete territoriale.

Da allora il servizio ha continuato a crescere, rispondendo a nuove richieste e trovando nuove modalità di accoglienza e di integrazione. A giugno 2016 è stato attivato a Casarsa un secondo nucleo per 6 richiedenti asilo provenienti da Mali, Senegal, Costa d’Avorio e Guinea Konacri in un appartamento in locazione.

Il servizio di accoglienza consiste nell’organizzare uno spazio normale di vita (cucina, camera, spazi comuni), garantire una connessione wi-fi, fornire un kit igienico, organizzare corsi per l’apprendimento della lingua italiana e procedere con azioni volte ad una possibile integrazione degli ospiti. Gli ospiti oltre a ricevere una diaria per l’acquisto dei beni di prima necessità, sono tenuti al rispetto di un regolamento predisposto in collaborazione con i funzionari della Prefettura e della Questura. Gli ospiti vengono inoltre accompagnati presso gli uffici competenti per poter seguire il proprio iter burocratico. Hanno inoltre diritto, in caso di necessità, di essere seguiti da psicologi o da altri specialisti, in base alle eventuali conseguenze o motivi che hanno portato loro alla richiesta di protezione internazionale. Nel corso dell’anno gli ospiti hanno aderito ad attività di volontariato proposte dai Comuni di Casarsa e Valvasone Arzene e dall’Ambito Socio assistenziale di San Vito (pulizia strade e parchi pubblici). Gli ospiti inoltre hanno aderito ad attività di integrazione e volontariato proposte dalla nostra cooperativa ed in particolare sono stati attivi presso: la bottega della solidarietà (trasloco, sposa solidale, smantellamento mercatino all’emisfero); progetto “le Torrate” (raccolta del mais); laboratorio sede (assemblaggio formativo); progetto “le Fratte” (accompagnamento e trasporto alimenti, iniziative raccolte fondi); CSO (attività di sostegno agli operatori)

Sostienici