Pasqua al Piccolo Principe in tempi di emergenza

Traditional handmade easter eggs.

Al Piccolo Principe come per tutti è un momento di stop, ma continuiamo a lavorare per stare a fianco delle persone che vivono un momento di fragilità.

Marzo: le filastrocche che si recitavano a scuola da piccoli lo definivano come un mese pazzo, bizzarro, di cui non fidarsi troppo parlando in genere del tempo meteorologico. Ma come ricorderemo questo mese di marzo 2020 e questo aprile in futuro?

Come tutti in questo periodo di emergenza, anche qui al Piccolo Principe siamo impegnati e assorbiti quasi interamente a gestire il presente, con la responsabilità di capire cosa possiamo fare, e come rispondere a questa situazione con particolare riferimento ai soci , ai lavoratori , agli utenti e a tutti i nostri fornitori e clienti.

Amministratori, responsabili, soci: abbiamo preso in mano questa nuova emergenza e ci stiamo dando da fare per affrontarla. Non è la prima volta che affrontiamo momenti critici ( l’incendio del 2006 ci ha messo parecchio alla prova) e anche se questa situazione è cosi surreale, estesa, globale e caotica, perché è la prima volta che capita, continuiamo a fare la nostra parte per stare accanto di chi vive una situazione di fragilità, con il pensiero rivolto alla ripartenza.

Attualmente sono attivi solo tre servizi della Cooperativa che rispettano le normative restrittive vigenti per prevenire e combattere il Covid – 19.

A La Volpe Sotto I Gelsi, continuano semine e piantumazioni in vista di un’estate che speriamo ci porti di nuovo ad una situazione di normalità. Qui, inoltre è stato implementato il servizio delle ceste di verdura e frutta con la consegna a domicilio e un KIT di beni di prima necessità in contrasto al Corona virus. Tutto naturalmente in ottica bio e di sostegno all’ambiente. Continua anche il lavoro della squadra di 10 persone impegnate a mettere le trappole sessuali per combattere la tignoletta della vite, impegnate nelle vigne del nostro territorio.

Prosegue la sua attività il servizio di accoglienza dei richiedenti protezione internazionale, che ci occupa nelle gestione di un nucleo famigliare di 6 persone e di latri sei ragazzi in due strutture diverse.

Equosolda FVG continua e prestare assistenza e rifornire i distributori automatici di bevande calde e snack del commercio equo e solidale, per i propri clienti ancora attivi.

Gli altri servizi rimangono fisicamente chiusi, ma ci siamo organizzati per far sì che il nostro impegno a sostegno di chi è più fragile continui, grazie ad attività a distanza e alla tecnologia che permette di farci sentire più vicini.

Questo è il momento presente, ma non possiamo dimenticare i nostri sogni che ci hanno caratterizzato fin da quando ci siamo costituiti e che comunque ci proiettano nel futuro. Uniti e insieme ripartiremo per continuare a realizzare il nostro sogno.

In questi giorni di primavera vi facciamo i nostri Auguri di una Buona Pasqua: è un augurio di rinascita e di un nuovo inizio da vivere insieme con speranza.
Sostienici